Cosmetica e benessere: perché scegliere un prodotto a base di cannabis?

L’industria della bellezza e della cura personale utilizza i semi della pianta di canapa per estrarre un particolare tipo di olio che, integrato in creme e prodotti per il corpo, si dimostra essere un ottimo alleato per la nostra pelle. L’olio di semi di canapa ha proprietà riparatrici, nutrienti e idratanti, ci protegge dai raggi UV e dagli effetti dell’inquinamento atmosferico e contribuisce a mantenere la nostra epidermide più sana e giovane. I prodotti per la cura della persona che possono includere questo ingrediente sono moltissimi, fra i principali troviamo: saponi, detergenti e scrub per il corpo e per il viso; shampoo e balsami per capelli; creme per le mani e per il viso; deodoranti; gel e lacche per lo styling dei capelli; rossetti e balsami per le labbra e molto altro ancora. Oltre all’olio di semi, la pianta di canapa offre anche un’altra importante risorsa per il nostro benessere: dalle infiorescenze di cannabis si ottiene infatti un estratto, il cannabidiolo (CBD), ricco di qualità benefiche per la salute della nostra pelle.

Olio di semi di canapa

L’olio di semi di canapa (da non confondere con l’olio di canapa ad uso alimentare) è molto indicato per l’uso in prodotti cosmetici poiché gli acidi grassi insaturi (circa l’80%) contengono proprietà particolarmente nutrienti per la cute. Questo grazie all’alto e bilanciato contenuto di acidi grassi essenziali (EFA), ovvero gli omega 3 e 6, ma anche per merito degli acidi grassi polinsaturi (PUFA) e di altri nutrienti come il raro acido gamma-linolenico (GLA), il quale è efficace per la protezione solare, difendendo l’epidermide dai raggi UV. Il GLA viene oggi utilizzato per trattare malattie della pelle come l’eczema atopico, la psoriasi o per sostenere la guarigione delle cicatrici. Pertanto molti problemi estetici, come la cute secca, squamosa o screpolata, possono essere affrontati attraverso un trattamento esterno che preveda l’utilizzo di questo tipo di acidi grassi essenziali. Sebbene questi si trovino anche in altri oli a base vegetale, ad esempio in quello di enotera e di borragine, l’olio di canapa ha il vantaggio di contenere i due acidi grassi essenziali, linoleico e alfa-linoleico, in un rapporto 3 a 1, quasi identico al rapporto che troviamo nella pelle umana. Grazie a questa particolare qualità l’olio di canapa impedisce all’epidermide di perdere troppo rapidamente la sua umidità, proteggendola dalle screpolature e contribuendo alla ricostruzione del film idrolipidico cutaneo.

Olio di canapa a uso alimentare

Le importanti qualità nutrizionali degli acidi grassi essenziali possono anche essere assunte consumando direttamente olio di canapa a uso alimentare. Difatti integrare questo olio nella propria dieta aiuterebbe nel contrastare problemi quali secchezza e prurito della pelle, come dimostrato da uno studio del 2005 pubblicato sul “Journal of Dermatological Treatment”.

Cannabidiolo (CBD)

Un estratto della cannabis molto prezioso è il cannabidiolo, comunemente noto come CBD. È un composto chimico naturale presente nelle infiorescenze prodotte dalle piante di cannabis. Assieme al THC rappresenta uno dei due principali ingredienti attivi della pianta ma, a differenza del primo, il CBD non è psicoattivo. Tra le sue molte qualità benefiche, quando è applicato localmente sulla pelle ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Si reputa infatti che il CBD funzioni in simbiosi con il nostro sistema endocannabinoide, sostenendo la riparazione e il ringiovanimento della cute e favorendone il suo equilibrio naturale. Il nostro corpo produce un endocannabinoide chiamato anandamide, che promuove la produzione di sebo. Troppo sebo può aumentare l’oleosità dell’epidermide, bloccandone i pori e fornendo così un ambiente in cui i batteri possono prosperare. Uno studio  del 2014 ha rilevato come l’utilizzo di CBD ridurrebbe la produzione di anandamide, diminuendo la produzione di sebo nella pelle e contribuendo così alla prevenzione e al trattamento di disturbi come l’acne. Inoltre diverse ricerche indicano il cannabidiolo come potenzialmente efficace anche nel trattamento dell’eczema e della psoriasi. Il CBD ad uso topico, infine, aiuterebbe anche a ridurre il gonfiore di articolazioni doloranti, perciò si rivela essere un utile ingrediente per unguenti, balsami e lozioni per il corpo.

Visita il nostro shop online o vieni a trovarci nel nostro negozio per scoprire un’ampia gamma di prodotti per la bellezza e la cura della persona a base di canapa sativa!

Condividi con i tuoi amici!